Questo articolo è stato letto da 4.156 lettori

Sambuca di Sicilia Palazzo Panitteri, “Innovazione della Tradizione”

settembre 15, 2008 by Staff interno  
Filed under Eventi, blog

un-villaggio-di-idee.jpgLa Vastedda del Belice, le Minni di Vìrgini, lo Scapolaro e il Coltello a manico d’osso di Bisacquino. Tre province di riferimento: idee nuove per prodotti antichi, vesti moderne che rinnovano manufatti storici, ripensati e riproposti venerdì prossimo, 19 settembre, a Sambuca di Sicilia (Ag) con “Innovazione della tradizione”. Una tavola rotonda (ore 16.30) che introduce l’inaugurazione della mostra (ore 18) a cura di Michele Argentino e Anna Catania “Artigianato tra tradizione ed innovazione – Sostenibilità nei prodotti di Laboratorio”:

Minni di Virginiun lavoro d’ingegno e creatività che ha coinvolto artigiani locali, studenti e professori del corso di laurea in Disegno Industriale della Facoltà di Architettura di Palermo. Un’iniziativa mirata a introdurre, nella produzione artigiana e nel packaging di alcuni prodotti enogastronomici delle provincie di Palermo, Agrigento e Trapani, elementi di innovazione riguardanti anche la possibilità di riuso o riciclaggio. Promotore dell’iniziativa è il Git SiesA (Gruppo d’Interesse Territoriale Sviluppo Integrato e Sostenibile dell’Agrigentino) che ha realizzato l’evento insieme al Gruppo d’Azione Locale Terre del Gattopardo.

La Vastedda del Belice Tema della giornata alcune tipicità della terra di Sicilia spesso sottovalutate, dimenticate o mortificate dal modo di essere vendute o presentate al pubblico. Confezioni sciatte che non le valorizzano, se pensiamo al più tipico dei formaggi a pasta filata del Belice (la Vastedda) o ai dolci di Sambuca che evocano un seno di donna (Minni di Vìrgini). Oggetti d’uso quotidiano nei tempi passati che ora tornano, reinterpretati in un uso contemporaneo, se pensiamo invece alla mantella pastorale caratteristica dell’entroterra siciliano (Scapolaro) o ai tipici coltelli a manico d’osso di Bisacquino. I progetti elaborati durante il laboratorio saranno oggetto della mostra e porteranno all’attenzione del pubblico i benefici di una progettazione eco-orientata, esponendo dei prodotti innovati e rispettosi per l’ambiente, progettati applicando le regole dell’ecodesign per l’estensione della vita dei materiali usati, la riduzione dei rifiuti e l’allungamento della vita dei prodotti.

Dopo l’inaugurazione della mostra, inoltre, ci sarà una degustazione di prodotti tipici delle Terre del Gattopardo fra chiacchiere, assaggi, note e musica dal vivo.

Articoli che potrebbero interessarti:

Musarredi - Complementi d'Arredo
Infissi e Serramenti Baldarelli
Porto Palo di Menfi, arrivano bus navetta per pub e discoteche
  • Iscriviti gratis

Commenti

Facci sapere la tua opinione...
se vuoi mostrare la tua foto sul commento, vai su gravatar!

*