Questo articolo è stato letto da 8.327 lettori

Telamone di Agrigento, i Giganti della valle si rialzano

aprile 3, 2009 by Domenico Vecchio  
Filed under blog

Uno dei telamoni del Tempio di GioveCome in un vecchio dipinto mitologico uno dei telamoni del Tempio di Giove olimpico tornerà a prendere forma. Grazie a un progetto approvato dall’Ente parco Valle dei Templi, verrà rimesso in sesto, divenendo un nuovo motivo di attrazione uno dei Telamoni che verosimilmente i Greci avevano posto a sostegno degli architravi del più grande edificio sacro mai realizzato e forse mai completato.

“Seguendo i risultati scientifici dell’ultima campagna di scavo – spiega Pietro Meli direttore del Parco e redattore insieme all’architetto Carmelo Bennardo, del progetto denominato la rinascita di Atlante – si è costatato che nel mucchio di rovine oggi sistemati alla rinfusa, esistono i resti per ricostruire almeno otto diversi telamoni, oltre ai frammenti del rilievo scultoreo del timpano, di cui ne sarebbero stati identificati e disegnati altri sei”.

In passato era stato ricomposto e sistemato nella sala grande del Museo di San Nicola, un altro telamone in tufo che però venne ricomposto assemblando frammenti appartenenti a diverse statue.

“Oggi – aggiunge Meli – dopo oltre due secoli dalla prima riscoperta, abbiamo la possibilità di far rinascere uno di questi colossi utilizzando pietre appartenenti allo stesso busto”.

Per i blocchi mancanti si provvederà a modellarne di nuovi , realizzati in materiale neutro e distinguibili dalla pietra originaria, secondo modelli nerati tramite laser scanner 3d sulle altre copie esistenti. Il gigante di calcarenite sarà alto almeno 13 metri, tra gli otto della statua e i cinque dello stilobate del tempio.

“Si tratta di un fatto importantissimo – dichiara Massimo Muglia, il vice sindaco di Agrigento, presente all’approvazione del progetto – perché la rinascita di Atlante, colloca Agrigento come centro d’interesse di un processo di rivalutazione dell’archeologia mondiale. Rimettere in sesto questo colosso – conclude il vice sindaco – significa generare nuova offerta turistica ed attirare nella nostra città studiosi e turisti di tutto il globo”.

Prima della collocazione, prevista sull’angolo nord-est dell’edificio sacro, verranno fatte delle prove in loco, utilizzando un modello in polistirolo rivestito in scenoflex in scala 1:1 di quello reale.

“La rinascita del monumento – conclude Meli – ha due valenze, la prima di natura prettamente conservativa, la seconda di natura didattica. Rialzare uno dei giganti, avrebbe come conseguenza quella di restituire i valori estetici e dimensionali oggi difficilmente reperibili”.

La prima parte dei lavori, in programma prima dell’estate, sarà finanziata con fondi dell’Ente Parco. Per la restante parte si dovrà accedere a finanziamenti speciali.

Uno dei telamoni del Tempio di Giove Uno dei telamoni del Tempio di Giove Uno dei telamoni del Tempio di Giove Uno dei telamoni del Tempio di Giove

Articoli che potrebbero interessarti:

Pedalata Cicloturistica della Valle dei Templi
Il Paesaggio tricolore della Valle dei Templi
Sweet Sicily Suite - Scala dei Turchi
  • Iscriviti gratis

Commenti

Facci sapere la tua opinione...
se vuoi mostrare la tua foto sul commento, vai su gravatar!

*