Questo articolo è stato letto da 21.250 lettori

Porto Palo di Menfi

agosto 18, 2008 by Staff interno  
Filed under Itinerari turistici, blog

La redazione di iloveagrigento è andata a visitare per voi il mare di Menfi che ha conquistato nel luglio 2008 la dodicesima Bandiera Blu d’Europa, riconoscimento europeo assegnato dalla Fee. La fascia costiera del Comune di Menfi, che confina con il Mar Mediterraneo si estende per circa 10 Km ed è caratterizzata da una spiaggia sabbiosa con la presenza del fenomeno naturale delle “Dune”.

Fanno riferimento a questa fascia di platea sabbiosa:

  • il borgo marinaro di Porto Palo;
  • la riserva naturale delle foci del Fiume Belice;
  • Lido Fiori.

E’ entro questo ambiente costiero che si inseriscono alcune aree di particolare interesse naturalistico come le “Solette” di Porto Palo che si estendono per circa 25 ettari con il vallone Gurra di Mare.

Attratti dalle “Solette” abbiamo deciso di pernottare al b&b Villa Maddalena che dista poche centinaia di metri da questa magnifica spiaggia.

Da Agrigento il percorso è stato semplicissimo e arrivati a Menfi diverse insegne ci hanno accompagnato molto comodamente al nostro b&b. Posati i bagagli, ci siamo diretti con un po’ di difficoltà, per mancanza di indicazioni stradali, verso “le Solette”.

Il percorso sterrato e la bassissima antropizzazione ci fa intendere che la zona è sotto vincolo paesaggistico. Tanti sono infatti i ruderi di case patronali che la sovrintendenza non ha permesso venissero ristrutturati, bloccando anche le poche abitazioni presenti alle quali non è più consentito fare modifiche al progetto originale.

La strada termina in una scarpata; dopo aver parhceggiato si scorge un panorama veramente incantevole che confina con la riserva naturale Foce del Fiume Belice. L’acqua trasparente e Dune cosiere fanno di questa zona un paradiso naturalistico che raramente siamo riusciti a trovare nella nostra costa.

Alla Spiaggia siamo arrivati attraverso un sentiero stretto ma non diffile, circondato purtroppo da un po’ di spazzatura che la gente molto “educatamente” abbandona tra le varie specie vegetali di interesse naturalistico. Il sentiero scende per un centinaio di metri comodamente fino alla spiaggia.

Fatte un po’ di foto, abbiamo cominciato subito a raccogliere ciò che la gente “sbadata”, che ci ha preceduto, ha lasciato sulla spiaggia. Siamo riusciti a riempire ben due buste di plastica che abbiamo comodamente buttato nei cassonetti posti sulla scarpata. Qualcuno ci ha fatto i complimenti alla vista del nostro insolito operato…ma non ha mosso un dito per aiutarci!

Fatta l’ora di pranzo siamo saliti a Menfi per cercare un ristorante o una pizzeria ma abbiamo trovato solo porte chiuse; ci ha salvato l’unico self-service della zona suggeritoci da una ragazza del posto. Pranzo discreto con pochi euro, molto gentile e cordiale il proprietario. Conviene comunque mangiare al B&B Villa Maddalena che è anche un ottimo agriturismo.

Dopo una visita volante alla spiaggia di Porto Palo molto turistica e poco naturalistica, ci siamo diretti senza nessuna difficoltà verso Lido Fiori.

Abbiamo parcheggiato in una strada parallela alla spiaggia ma distante almeno cinquecento metri da essa. Siamo obbligati a passare attraverso un cancello che delimita la proprietà di terreni e case private fino a ridosso della spiaggia. La strada è percorribile con la macchina solo dagli abitanti delle case che vi sanno dentro.

Lasciandoci alle spalle gli ecomostri, Lido Fiori ci regala una spiaggia molto ampia e pulita solcata dolcemente da una foce del fiume Belice. Dopo qualche rigorosa foto al panorama, abbiamo raccolto anche qui un po’ di “spazzatura” che abbiamo buttato molto comodamente nei cassonetti che si trovano nella strada del ritorno alla macchina. Bastasse che ognuno portasse il proprio sacchetto di spazzatura al cassonetto e non ci sarebbero state queste sane critiche.

Interessante l’iniziativa del comune di collegare Menfi paese con il mare attraverso una pista ciclabile ricavata molto diligentemente dalla linea ferroviaria ormai in disuso.

Peccato chiudere quasi il passaggio di un tratto della pista con un venale tabellone pubblicitario che stona completamente con l’ottimo progetto della pista ciclabile.

Conclusioni: sicuramente Menfi è un posto che consigliamo ai turitsi anche se non possiamo esimerci dal richiamare al rispetto del bene comune turisti, abitanti e amministrazione comunale.

Articoli che potrebbero interessarti:

Porto Palo di Menfi, arrivano bus navetta per pub e discoteche
Arte, torna a Menfi “La Madonna col Bambino dormiente”
Greenway Ferdinandea Porto Palo – Menfi – Sciacca – Ribera
  • Iscriviti gratis

Comments

One Response to “Porto Palo di Menfi”
  1. Silvia M. scrive:

    Salve,
    questa spiaggia delle Solette sembra davvero molto bella, mi piacerebbe raggiungerla per domani, potete darmi indicazioni più dettagliate?
    Grazie mille in anticipo
    Cordiali saluti
    Silvia

Commenti

Facci sapere la tua opinione...
se vuoi mostrare la tua foto sul commento, vai su gravatar!

*