Questo articolo è stato letto da 1.670 lettori

Lampedusa in festival, festival delle migrazioni e del recupero della storia orale

settembre 3, 2009 by Staff interno  
Filed under Eventi, blog

Immigrati di fronte alla sede del  Riaceinfestival
Dal 15 al 18 settembre 2009 a Lampedusa si terrà il “LAMPEDUSAINFESTIVAL – “L’incontro con l’Altro” Festival delle migrazioni e del recupero della storia orale. Un concorso per filmakers sui temi dell’immigrazione con opere pervenute da tutta Italia ma anche dall’estero, una tavola rotonda sul tema della protezione dei rifugiati in Europa, un dibattito sulle positive esperienze di accoglienza dei paesi della Locride,  film fuori concorso e presentazione di libri.

Lampedusa Porta d’EuropaIn seguito all’esito positivo del Riaceinfestival svoltosi a Riace (RC) il 22, 23 e 24 maggio scorso la Rete dei Comuni Solidali e L’ Asgi (Associazione Studi Giuridici sull’Immigrazione) organizzano insieme all’Associazione di Lampedusa Askavusa Circolo Arci, il Lampedusainfestival – L’Incontro con l’Altro, festival delle migrazioni e del recupero della storia orale.

In questo particolare moneto storico in cui assistiamo a eclatanti espressioni di razzismo e intolleranza questo Festival vuole essere un’iniziativa concreta per contribuire a individuare strategie di composizione delle differenze che promuovano lo scambio e la conoscenza reciproca con “l’Altro” attraverso il giovane e universale linguaggio del cinema.
Un festival basato soprattutto su un concorso per filmakers con tema principale il dramma dell’immigrazione, per il quale l’isola di Lampedusa è conosciuto in tutta Italia come comunità capace di dare speranza, ma spesso anche alla ribalta delle cronache nazionali per le condizioni dei centri d’accoglienza e recentemente per il respingimento delle barche della disperazione, in violazione di quel diritto d’asilo che dovrebbe essere uno dei capisaldi della cultura giuridica europea e che la Costituzione italiana (art.10) tutela quale diritto fondamentale dell’individuo. Il festival affronta anche la tematica del recupero della cultura orale e della cultura materiale come strumenti capaci di mettere in luce e valorizzare lo straordinario patrimonio collettivo della memoria storica che potrebbe conservarsi anche grazie all’apporto di giovani comunità di migranti.

Il concorso si articola in due sezioni di partecipazione:

  • Migranti incontro con l’Altro, aperta a opere sulle relazioni che sorgono con gli Altri, spesso definiti diversi perché con un altro colore di pelle o perché fedeli a un’altra religione e a opere che cercano di conoscere veramente l’Altro abbattendo le barriere di razzismo, ignoranza, pregiudizio e paura
  • Culture locali cultura materiale, aperta a film sulla ricerca e la salvaguardia di culture, lingue, tradizioni locali e culture materiali, e sul loro rapporto con la modernità e con gli immigrati che spesso portano avanti mestieri ignorati dai giovani del luogo.

Oltre alla proiezione dei filmati in concorso al Lampedusainfestival si potrà anche partecipare a una tavola rotonda dal titolo “Invertire la rotta? – Riflessioni sulla protezione dei rifugiati in Europa ed in Italia oggi”, al dibattito “Migranti come risorsa per il territorio- l’esperienza dei comuni della Locride” al quale parteciperanno anche Domenico Lucano sindaco di Riace e Ilario Ammendolia sindaco di Caulonia, alla presentazione di libri e alla proiezione di film fuori concorso tra cui Nuovomondo di Emanuele Crialese e Piazzàti (Maimàas Fitàas) di Giorgio Diritti.

L’iniziativa è promossa da Rete Comuni Solidali e Asgi (Associazione Studi Giuridici Immigrazione), dall’Associazione Askavusa di Lampedusa circolo Arci, Carta, Terrelibere.org, Rete Antirazzista Catania, ICS – Consorzio Italiano di Solidarietà – Ufficio Rifugiati di Trieste, Associazione Anthropos, O.I.M. Organizzazione Internazionale per le Migrazioni, Riaceinfestival (Riace – RC), Valsusa Filmfest (Valle di Susa –TO) e Associazione Culturale Spaesati di Trieste.

Articoli che potrebbero interessarti:

Riaceinfestival, Festival delle migrazioni e delle culture locali – II edizione
  • Iscriviti gratis

Commenti

Facci sapere la tua opinione...
se vuoi mostrare la tua foto sul commento, vai su gravatar!

*