Questo articolo è stato letto da 2.542 lettori

Il grande Jazz “sbarca” a Porto Empedocle

dicembre 27, 2010 by Staff interno  
Filed under Eventi

Lunedì 27 dicembre alle ore 21,15 presso il Cinema Mezzano di Porto Empedocle avrà inizio la manifestazione “JAZZ A CONFRONTO live! Tributo a Freddie Hubbard” ideata da Aldo Sinesio. Storico editore e produttore discografico, gode di grande prestigio nell’ambiente jazzistico internazionale grazie alla sua etichetta alternativa HORO Records, che principalmente negli anni ’70 ha inciso con i più grandi nomi, dallo stesso Freddie Hubbard a Frank Rosolino, Archie Shepp, Enrico Rava, Max Roach, Enrico Pierannunzi, Sun Ra, Massimo Urbani, Johnny Griffin, Don Pullen, Franco D’Andrea, Stevie Grossman, Gianni Basso.

Il concerto di apertura è stato affidato al sassofonista Gianni Gebbia, con il contrabbassista Stefano Senni e il batterista Francesco Cusa.
Il nuovo trio di Gianni Gebbia è teso a valorizzare le qualità jazzistiche del sassofonista palermitano considerato uno dei massimi rappresentanti internazionali nel campo dell’improvvisazione. Gianni Gebbia proviene da un solido background jazzistico sviluppato in giovane età nella scena dei loft di New York accanto a personaggi come Oliver Lake, Sam Rivers etc.

Il sound del trio si rifà agli storici gruppi di Ornette Coleman percorrendo le strade di un jazz libero e spontaneo. Composizioni originali di Gianni Gebbia e brani dello stesso Coleman verrano proposti durante il concerto e la registrazione live per la leggendaria etichetta di Sinesio.
Gianni Gebbia è cresciuto musicalmente ascoltando i dischi della HORO che lo hanno influenzato nel suo sviuppo musicale.
Accanto a Gianni Gebbia abbiamo una ritmica d’eccezione, il contrabbassista veronese Stefano Senni che si è imposto ai vertici del jazz in Italia e non solo grazie ad un sound essenziale e pieno di swing nella tradizione di bassisti come Ray Brown, Charlie Haden e Gary Peacock. Alla batteria il poliedrico Francesco Cusa, catanese e collaboratore di Gebbia in numerose storiche formazioni, Cusa è uno dei più rappresentativi batteristi di jazz contemporaneo e si distingue anche come compositore con il suo gruppo Skrunch. Gebbia e Cusa hanno inciso assieme numerosi cd tra i quali ricordiamo ” Trionacria ” e ” The Anabaptyst Loop “.

Nel 2005 Gianni Gebbia è stato inserito nel dizionario giapponese: best saxophone players of all times “, un capitolo è dedicato a lui nell’Encyclopedia of jazz di Brian Morton e nel 1999 la rivista Musica Jazz lo ha premiato come miglior talento.

Il programma proseguirà con la grande performance del chitarrista brasiliano IRIO DE PAULA, che iniziò la sua carriera proprio con Aldo Sinesio.

Giorno 28 e 29 dicembre De Paula sarà preceduto dal quintetto romano di Ivano Nardi(batteria), con Marco Colonna(sax), Angelo Olivieri(tromba), Lillo Quarantino(contrabbasso) e l’agrigentino Pasquale Augello(batteria e percussioni).

Giorno 30 dicembre l’evento sarà chiuso da Irio De Paula, preceduto dai palermitani Giuseppe Milici all’armonica e Giuseppe Palermo alla chitarra.

Aldo Sinesio dichiara soddisfatto: “Invece delle navi gasiere per il rigassificatore a Porto Empedocle sbarcheranno la Cultura, il Jazz e l’Arte”.

Articoli che potrebbero interessarti:

Francesco Buzzurro & Antonella Ruggiero all'Etno Festival
  • Iscriviti gratis

Commenti

Facci sapere la tua opinione...
se vuoi mostrare la tua foto sul commento, vai su gravatar!

*