Questo articolo è stato letto da 1.485 lettori

Agrigento, sprechiamo troppa acqua

settembre 1, 2008 by Staff interno  
Filed under blog

acqua.jpgCi rendiamo conto dell’importanza di una cosa solo quando ci viene a mancare! Si è vero, è un luogo comune ma che ad Agrigento riguarda la drastica situazione idrica. Siamo degli inguaribili spreconi di acqua, dato che non riguarda solo Agrigento ma l’intero Stivale.
L’Italia è il Paese, dopo gli Stati Uniti e l’Australia, che consuma il maggior numero di litri d’acqua per abitante: quasi 600 litri al giorno negli Usa, 500 in Australia, 400 in Italia. In Gran Bretagna se ne consumano solo 150, in Germania 190.

  • La causa va ricercata sia dalle pessime condizioni della nostra rete idrica ridotta ormai in un colabrodo, con una perdita media del 30% e punte del 50%; (ciononostante investiamo pochissimo e a volte niente per migliorare i nostri acquedotti);
  • Sia perchè buona parte di quest’acqua persa viene RUBATA, spesso per irrigare i campi con acqua potabile. Ad Agrigento, quando i carabinieri hanno sequestrato alcuni invasi illeciti, le cisterne in città quasi scoppiavano tanta acqua arrivava;
  • Ma gran parte del consumo dipende anche dal prezzo dell’acqua che, nel nostro Paese, è fra i più bassi al mondo: circa 80 centesimi al metro cubo a Roma, contro 4,30 euro a Berlino, 3,50 euro a Copenaghen, 2 euro a Londra. La nostra acqua costa poco, ma illudendoci che sia pressoché gratuita ne consumiamo troppa e alla fine le nostre bollette non sono molto inferiori a quelle inglesi o tedesche.

Spesso la colpa è del politico di turno, il quale si illude che il modo per aiutare i cittadini — e ottenere i loro voti — sia far pagare poco i servizi. In realtà così facendo contribuiscono al degrado dell’ambiente e, come abbiamo visto nel caso dell’acqua, alla fine non riescono neppure a mantenere basse le bollette. Solo il 5% dei nostri acquedotti è gestito da privati ai quali il servizio è stato affidato in seguito a un’asta competitiva. Gli altri sono gestiti direttamente dagli enti locali, o comunque da società controllate dagli enti locali a cui sono stati affidati senza mai chiedersi se esistesse qualcuno disposto a offrire il servizio a condizioni migliori.

Comunque tralasciando vittime e colpevoli, diamo dei buoni consigli per ottimizzare il consumo dell’acqua nella propria abitazione:

  • farsi la doccia all’interno di una vasca da bagno, così da utilizzare la stessa per altri scopi come ad esempio lo scarico del wc;
  • Chiudere il rubinetto quando ci laviamo i denti, si perchè a noi piace sentire l’acqua che scorre ma non ci passa dalla mente che viene solo sprecata;
  • utilizzare la lavastoviglie oppure, se laviamo le stoviglie a mano, riempire delle bacinelle per non far scorrere inutilmente tanta acqua;
  • per qualsiasi operazione, come anche lavarci il viso, ricordiamoci sempre di riempire delle bacinelle per renderci conto dell’acqua che ci serve e per riutilizzare, se è il caso, la stessa acqua per altri usi.

Articoli che potrebbero interessarti:

Musarredi - Complementi d'Arredo
Infissi e Serramenti Baldarelli
L'Altra Agrigento, ottavo numero in edicola
  • Iscriviti gratis

Commenti

Facci sapere la tua opinione...
se vuoi mostrare la tua foto sul commento, vai su gravatar!

*