Questo articolo è stato letto da 3.183 lettori

Punteruolo rosso, palme a rischio in provincia di Agrigento

febbraio 12, 2009 by Comune di Menfi  
Filed under blog

testata-punteruolo-rosso.jpg
Il Comune di Menfi continua a contrastare gli attacchi del Punteruolo rosso alle palme della città. L’assessorato all’Ambiente insieme all’assessorato al Verde pubblico e quello alle Attività produttive informano che è stata attivata una convenzione con una ditta specializzata affinché i cittadini possano effettuare la profilassi contro la diffusione di questo parassita che in meno di 40 giorni è in grado di far morire una palma anche di cento anni. Sono a rischio tutte le palme da dattero, le “Washington” e “Cocos”. Il trattamento potrà essere effettuato dall’azienda a un prezzo inferiore a quello di mercato.

“Abbiamo già trattato tutte le palme da dattero della città, con priorità a quelle della Villa Comunale e riuscendo a limitare a tre il numero degli esemplari morti – dice l’assessore Sbrigata -. Riteniamo che le palme costituiscano un elemento fondamentale per la bellezza del territorio, per questo la nostra Amministrazione vuole tutelare anche le palme presenti su proprietà noncomunali”.

Articoli che potrebbero interessarti:

GreenWay Sicilia, la pista più lunga d’Italia
Menfi, Porto Turistico: si lavora sui fondali
  • Iscriviti gratis

Comments

3 Responses to “Punteruolo rosso, palme a rischio in provincia di Agrigento”
  1. edgardo scrive:

    trova il modo di diffondere il tuo messaggio a piu’ persone possibili

  2. Salvatore Piccolo - Sicilia scrive:

    Ho già fatto diversi articolo sui vari blogs , qualcuno ha pensato che sia bravo nel prevenire l’attacco del P.R.
    Non sono bravo a prevenire l’attacco del punteruolo rosso.
    L’attacco si può solo ostacolare e contrastare ma non si può evitare.
    La potatura delle palme è una cosa necessaria e doverosa per avere una visione complessiva della salute della pianta e per avere la possibilità di avvicinarsi senza subire le punture dei suoi aculei che sono molto dolorosi.
    Per quanto concerne l’insetticida non ho indicato il nome e la marca perché l’uno vale l’altro , è importante invece la cautela nell’uso e la proporzione della sua soluzione in acqua.
    Per la cura dopo l’infestazione è importantissimo colpire e distruggere le larve del punteruolo che si nutrono e crescono all’interno del tronco e precisamente nella parte apicale.
    Qui bisogna intervenire con la soluzione di insetticida ,versandone circa cinque litri per pianta , in moda da inzuppare tutta la parte apicale del tronco facendone penetrare il più possibile al suo interno, dove le larve si nutrono e crescono dalla dimensione di un mm a circa cinque cm ,prima di perforare i rami , crearsi il bozzolo in attesa di trasformarsi in punteruolo ed iniziare un altro ciclo di infestazione..
    Per sapere in anticipo se il punteruolo è arrivato nella pianta bisogna tenere d ‘ occhio le sue fronde.
    Se vuoi puoi mandarmi delle foto con il primo piano delle fronde della palma spero di individuare il particolare che conferma l’arrivo del punteruolo.
    Spero di essere stato chiaro . sempre a disposizione per altri chiarimenti.
    Fammi sapere se le mie indicazione sono state messe in pratica e se hanno sortito l’effetto sperato.
    Tieni presente che come la prima volta, il punteruolo può ritornare, ecco perché bisogna tenere d’occhio le foglie della palma.
    PS.
    Ogni pianta curata equivale a: molti punteruoli uccisi ; mancata deposizioni di uova; uccisione di eventuale larve; mancata nascita di nuovi punteruoli rossi; mancati costi di estirpazione e distruzione della palma morta;
    la palma in questione salvata e ……. TANTISSIME ALTRE PALME NON INFESTATE E SALVATE…

Trackbacks

Check out what others are saying about this post...
  1. Il Movimento scrive:

    SMB – Lettera aperta all’Assessore Carollo…

    Gent.mo Sig. Salvatore assessore Carollo, Visitando il sito istituzionale del nostro amato Comune, abbiamo avuto l’inequivocabile conferma che sia proprio Lei il nostro interlocutore odierno. Infatti la “simpatica” delega a Lei ass…



Commenti

Facci sapere la tua opinione...
se vuoi mostrare la tua foto sul commento, vai su gravatar!

*